Apatia, esami e chiacchiere varie.

Apatia

Sono di nuovo qui, dopo troppo tempo. In questi giorni sono stata un’apatica di prima categoria. Credo sia stato un modo per rimandare tutto, pure i pensieri. E l’esame imminente era un pensiero sempre presente, ma non in quella maniera sana che avrebbe dovuto farmi diventare attiva. Sono stata in standby cercando solo di arrivare a fine giornata. Allungando e accorciando il tempo come mi piaceva. Ero ancora in questo stato quando stamattina ho preso il treno per andare a sostenere l’esame di letteratura inglese. Sì, quello famoso su Shakespeare di cui ho già accennato qualcosa precedentemente. Il mio vicino di treno aveva un tatuaggio sull’avambraccio. Una scritta: “Gangstar” e un coltello affianco. Tralasciando il fatto che fosse grammaticalmente scorretta, non era finita lì. Un’altra scritta padroneggiava l’altro braccio. Cito testualmente: “Don’t touch my (family)”.
La parentesi era riportata. Il viaggio è stato tranquillo anche se, ovviamente, grazie a Trenitalia la puntualità è un lusso a cui non sono abituata.
Una volta arrivata in sede ho aspettato circa cinque ore prima che toccasse a me. Ho un ricordo molto vago dei dettagli, avevo troppo sonno e ansia per mettere a fuoco. Però credo di aver parlato, visto che l’esame è andato bene. Finalmente verso casa. Niente più apatia.
E non c’è stato niente di più liberatorio di una doccia che mi ha lavato via la noia, il continuo rimandare e il piattume che mi si era appiccicato addosso come fosse polvere. Strofinavo e l’acqua scivolava tiepida sulle mie paure e le mie incertezze.
Il mascara colava in due grosse gocce d’inchiostro. Il trucco si scioglieva e tutto era più limpido e pulito.
Nuovi pensieri, lavati anche loro. A volte la stanchezza partorisce nuove forze.
E tutto quello che possiamo fare è sapercele tenere.

Annunci

18 commenti

Archiviato in Riflessioni, Storie, Studio, Treni, Uncategorized, Università, Vita

18 risposte a “Apatia, esami e chiacchiere varie.

  1. l’altro giorno esce il risultato dell’esame della settimana scorsa, tutte le bende che s’erano attorcigliate nella pancia sono scivolate via e sto ancora una volta a preparare da mangiare (mi rilassa) con la musica a palla, ballando tra un mestolo e una pentola, pure io ho dichiarato -almeno per un po’- stop all’ovattato grigiore del periodo esami [cin cin] 😉

  2. Leggerti mi ha fatto rivenire in mente l’ultimo esame della specialistica. Quanto odiavo l’ansia pre-esame, ma quanto mi piaceva dopo che era finito tutto tornare a casa e godermi “la vittoria”. Ormai saranno passati quasi 5 anni da allora, ma ho un ricordo ancora vivido di quegli istanti prima e dopo! …Complimenti per l’esame!

  3. Complimenti per l’esame! Questa tensione è passata e ora devi ricaricarti, ma senza Shakespeare, magari qualcosa di più…brioso!

  4. Forza che sei una tosta! L’esame è andato bene e hai trovato nuove forze, un bel respiro e si ricomincia…
    Orgogliosa di te 🙂
    un abbraccio

  5. metti in circolo il tuo amore…..

  6. Brava, vedi, sei riuscita ad andare oltre l’ apatia, e a compiere il tuo “dovere”! E poi la tensione si é sciolta lasciando spazio ad un momento di relax tutto meritato. Complimenti per l’ esame.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...