It’s a very very mad world.

happy

Qualche giorno fa mi è capitato di avere una conversazione davvero spiacevole con una persona adulta. Parlo di spiacevole nel senso proprio di triste, una conversazione che mi ha fatta davvero dispiacere. Si parlava di lavoro e di futuro in questa Italia che non si prospetta così benevola verso i sogni di noi giovani. E così questa persona mi ha detto che ormai se vuoi davvero fare qualcosa devi cercare qualcuno che conta, qualcuno che ti può aprire le porte. Ovviamente queste persone che credono di avere lo scettro e il potere sulle nostre povere vite hanno un costo. Il costo è espresso in buste e bustarelle sotto banco.
Ma chiamiamo le cose con il loro nome, ché tanto lo schifo non si offende se lo chiami per nome: si chiama corruzione, è inutile minimizzare. Accettare soldi sotto banco per offrire servizi o posti di lavoro che spetterebbero a persone competenti si chiama corruzione. Ma se chiediamo in giro salta fuori che è tutto un tacito accordo, si fa per quieto vivere ormai. E intanto noi affondiamo sentendoci quasi giustificati, perché lo fanno i capi, perché non dovrebbe farlo la povera gente?
Se questo mi ha fatto dispiacere in realtà il vero colpo di grazia è stato lo sguardo rassegnato e un po’ arrogante di chi, alla fine del discorso, mi ha detto:
“ma qua funziona così, non lo sai? A vent’anni vi credete dei leoni, come se poteste cambiare le regole. Il mondo va così, o resti o te ne vai”.

Il mondo gira al contrario e ci dicono che siamo noi ad andare contromano.

Annunci

6 commenti

Archiviato in Italia, Opinioni, Riflessioni, Uncategorized, Vita

6 risposte a “It’s a very very mad world.

  1. Non c’è frase più vera dell’ultima che hai scritto.. acqua al mulino di chi vuole un mondo così, rifiuti e ingiurie a chi tenta di opporsi.. d’altro canto hanno il coltello dalla parte del manico, che possiamo fare?

  2. Non ascoltare il vento che s’agita fuori dalla tua finestra, credi in te e non mollare, il calci nel sedere fanno scalare le vette, ma l’imbecille spinto in alto scivola quando il terreno si bagna anche solo con due gocce di acqua.

  3. Lo dobbiamo cambiare stò mondo…Anche io sono stata oggetto di attenzioni e corruzione ma non mi sono mai venduta, neanche per un lavoro in banca, che ai miei tempi era oro colato.
    Oggi ancor meno di ieri lo farei, a mia figlia ho insegnato la dignità, che spesso non porta lontano, ma sicuramente non imbratta l’anima con cui un giorno o l’altro dovrai fare i conti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...