Happy Sunday!

happysunday

Questa settimana è stata frenetica e la sveglia diventava ogni giorno un po’ più snervante, più odiosa, più cattiva, più nemica. Dopo i mugolii iniziali e gli occhi che faticavano ad aprirsi sono sempre stata contenta di aver iniziato quella giornata. In un modo o nell’altro mi ha portato sorrisi e, in qualche caso, mi ha lasciato a bocca aperta.
Lunedì ho conosciuto Sophie, una bellissima bambina di dieci anni, figlia di americani. Il mio radar mi ha subito trascinato da lei, e così siamo finite a chiacchierare un po’, mentre lei mi dispensava sorrisi e carezze. Scopro che suo padre è un missionario evangelico, e me lo dice con due occhi brillanti e vivi, pieni di gioia. Mi guarda e mi dice, seria:”Vedi, non è un caso se io e te ci siamo incontrate stamattina. Evidentemente tu dovevi essere qui, e io dovevo incoraggiarti”.
L’ho guardata incredula, mentre sentivo la pelle d’oca sulla schiena. Una bambina di dieci anni che non sapeva nulla di me mi stava incoraggiando, mi stava guardando attraverso, mi stava toccando il cuore con la sua manina calda. Anche se fosse stato solo per questo episodio, le mie sveglie odiose sarebbero valse la pena, una per una.
Martedì invece ho iniziato un corso gratuito di inglese nella mia città, in realtà non è un granché utile, ma mi diverto troppo. Ho conosciuto due signore di mezza età che sono uno spasso mentre cercano di parlare inglese, soprattutto perché riescono a condividere aneddoti personali anche se si sta parlando solo del tempo atmosferico.
Per non parlare di una signora con due occhi smeraldo che mi si avvicina e mi dice, entusiasta:”Ma sei bravissima! Posso sedermi accanto a te la prossima volta?”
Mi è sembrato di tornare a scuola, in modo insolito e piacevole. In realtà credo che si sarebbe impressionata anche solo se avessi detto “Ciao, mi chiamo Angela”, ma il complimento mi ha comunque lasciato un sorriso pieno sul viso.
Venerdì invece sono rimasta bloccata su un treno, e bloccata è proprio il termine giusto: a causa di un treno guasto sui binari non potevamo entrare in stazione e così siamo rimasti fermi nel mezzo delle campagne per due ore. Per farvela breve ho preso il treno delle 18:55, sarei dovuta arrivare alle 19:35, e invece sono arrivata alle 21:45. All’inizio è stato snervante, ma dopo sembravamo tutti degli ostaggi che, inevitabilmente e tragicomicamente, hanno iniziato a fare amicizia tra di loro. Ho conosciuto due ragazze splendide con le quali abbiamo iniziato ad attrezzarci nel caso non fossimo mai più uscite da quel treno. Credo la parte più divertente sia stata sentire i resoconti di ogni passeggero mentre raccontava la situazione al telefono.
“Non lo so quando torniamo, no, non possiamo scendere. Ma siamo fermi. Non si muove, non lo so quando torno. Ho il telefono quasi scarico”. Più o meno queste erano le parole chiave di ogni conversazione.
L’ultimo motivo per sorridere, ma non per importanza, sono le ragazze che collaborano con me in questo tirocinio. In particolare una, un tesoro. E non intendo un tesoro nel senso sdolcinato del termine, non ci trattiamo con quella patina di finto zucchero che avvolge le parole e che si fa presto ad usare, come fosse preconfezionata. Lei è saggia, propositiva, osservatrice. Un giorno mi ha detto:”Sei bella perché sei appassionata, non ti far togliere mai questa gioia”. A volte ho l’impressione che creda di più in me di quanto lo faccia io.
Sono frasi, gesti che ti scaldano il cuore. Mi sento fortunata ad avere tutto questo, a poter conoscere queste persone, a poter far sorridere qualcuno, a seminare e raccogliere gioia.
Come sono andate le vostre settimane? Per rimanere in tema con il gioco che abbiamo iniziato voglio sapere almeno una cosa che vi ha fatti veramente sorridere questa settimana! E non siate avari di dettagli.

Annunci

4 commenti

Archiviato in A spasso nella mia vita, Amici, Opinioni, Riflessioni, Uncategorized, Vita

4 risposte a “Happy Sunday!

  1. buongiorno, in effetti la passione è tutto, è ciò che più ci rende speciali, che emana radiosità e sorriso. mai perderla, per tutto.
    Una cosa che mi ha fatto veramente sorridere questa settimana?
    mica facile, io ho il sorriso praticamente incorporato 😉
    però beh, ieri, su facebook, mi hanno inviato il link di una lunga e splendida recensione fatta sulla gazzetta dell’emilia del mio libro, e ammetto che ho sorriso molto, è stato un piacere immenso, anche perché qualcosa di inaspettato e da parte di una sconosciuta giornalista.
    buona domenica.

    p.s. foto davvero splendida

  2. Riassunto di una settimana piena di imprevvisti e di belle parole. Quando si è aperti, si stimolano le conoscenze.
    Serena, tranquilla, solare, positiva. Ecco l’immagine che hai dato con le tue parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...