Per me è no.

ohok

Spesso in vari concorsi una delle regole è quella di specificare dieci fatti su di noi, o dieci cose che ci piacciono. Alla fine di queste descrizioni sembriamo tanti esserini adorabili con tanti amorevoli vezzi. Sicuramente saranno tutte cose vere, ma diciamoci la verità, quante sono le cose che in realtà non sopportiamo?
Ci pensavo oggi, stesa a letto mentre leggevo il mio nuovo amore letterario “Il velo dipinto”.
E così ho sentito il dovere morale di mettervi al corrente delle cose che più non sopporto:
1. Il rumore delle nocche quando vengono fatte risuonare fastidiosamente e producono quel suono che mi entra nelle orecchie e mi fa sentire come se parti del mio corpo stessero cadendo a pezzi.
2. Il caldo. Specialmente quando devo studiare e non un alito di vento buca la mia debole tenda che continua a rimanere tristemente immobile, testimone del mio fardello.
3. Le persone che vivono tutto come una competizione. Anche la scelta del panino al McDonald’s.
4. I pessimisti, quelli che il mondo sta andando a rotoli e non c’è niente che tu possa fare per salvarlo o per salvarti. Quelli che ogni cosa è impossibile e quindi meglio vivere nel bugigattolo della loro triste mediocrità.
5. Quelli che cercano di fare ironia, ma senza ottenere il risultato sperato. Quelli mi danno sui nervi. Sono coloro che danno il loro giudizio o la loro informazione a metà, per non sbilanciarsi troppo, per farti capire che stanno usando del sarcasmo, ma che per il tuo bene si stanno contenendo. Ecco io quelli li eliminerei proprio.
6. Il formaggio. Lo so, lo so, molti adesso mi odieranno, ma è più forte di me. Non ce la faccio.
7. Gli stalker. Quelli che ti chiedono informazioni su dove, quando, come e con chi, pur non avendone il diritto. Quelli che si credono furbi facendo domande a caso che sperano passino inosservate. Fidatevi, ce ne accorgiamo subito. E ci irritiamo.
8. Quelli del “Com’è andato l’esame?” “Tutto bene, grazie!” E uno pensa che la risposta sia finita lì, e mentalmente appunti la gentilezza ricevuta, per poi sentire “Sì, ma quindi con che voto?” E certo.

Per ora, ma solo per ora, è tutto. Sono consapevole che appena pubblicherò questo post la lista mi verranno in mente milioni di altre cose che danneggiano i miei nervi.

Annunci

8 commenti

Archiviato in A spasso nella mia vita, Opinioni, Riflessioni, Uncategorized, Vita

8 risposte a “Per me è no.

  1. Il velo dipinto è un romanzo datato, mi sembra, che non sono mai riuscito a finire. Aspetto notizie.
    Mi domando perché trovare 8 aspetti negativi, prova a trovare 10 aspetti negativi, ad esempio nel formaggio.

  2. (Crack!)
    Sempre sgranchirsi le dita prima di iniziare a scrivere un commento (1), soprattutto quando c’è questo piacevole caldo e manca l’aria (2), si rischia il crampo del commentatore, altrimenti. Che poi questo commento, sia chiaro, sarà il più lungo che riceverai sotto questo post (3) e questo è un bel traguardo, tipo mangiare 3 Big Mac senza cetriolini, che fanno schifo, lo sanno tutti. In realtà non so perché sto commentando, è che mi annoiavo, ormai non so più che fare, la mia vita è vuota e io sono completamente apatico. (4) Questa società fa schifo, i tempi sono cambiati e i vecchi valori non torneranno più. Meno male che ci sono i cinepanettoni che ci aiutano a non pensare troppo.
    Scusa un attimo, do un morso alla caciotta, ne vuoi? (6). Che poi, a proposito di sei, di dove sei?(7) No perché l’altro giorno mi pare di averti vista, uscivi dall’università, hai dato un esame? Ma dài, com’è andato?
    No, su, scherzo, volevo farti ridere. C’è bisogno di ridere a questo mondo, anche se non troppo, che poi magari ti senti male e io non voglio sensi di colpa. Sono simpatico, ma so contenermi.
    Adesso ti saluto. Eh, sì, lo so che ti dispiace. Su, torno presto, non disperarti. Eh, lo so, sono simpatico, è stato un piacere anche per me, ma mai quanto per te (5). E non fare quella faccia, sorridi!
    Ciao ciao

    Piesse: quasi dimenticavo: com’è andato, poi, l’esame? (8)

  3. Io, a dire il vero, vengo fuori come una rompina folle. Mi danno fastidio quasi tutte le cose che hai elencato e vomito per il puzzo infernale del pecorino! 🙂

  4. particolarmente d’accordo con il 2) e il 6) 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...