La regola della barba.

beard

Parliamoci molto chiaramente: la barba piace. Almeno alla stragrande maggioranza degli essere femminili. Nel mio caso non parlo del barbone non curato da mesi, dove ci trovi anche dei resti di cibo magari, parlo di quella elegante barba leggermente incolta. Ha il suo perché, il suo posto nel mondo, la sua ragione di esistere.

Quindi, cari ragazzi, credo di parlare a nome di parecchie di noi: non vi rasate completamente mostrandoci il vostro volto irriconoscibile. Ogni volta che lo fate un ormone muore, si schianta al suolo e finisce la sua vita nel più tragico dei modi. Usate le vostre barbe come incantevole cornice per un eventuale sorriso.

E quando vostra mamma vi dirà di rasarvi così da essere più ordinati, semplicemente ignoratela. Non so perché mi sto abbandonando a questo post frivolo e con pochi contenuti, ma credo sia perché ogni tanto è bello ricordarsi di essere vivi anche da questo punto di vista. Le esperienze dei sensi raccolgono fenomeni ammirevoli, tanto belli da nobilitare l’animo, e osservazioni non troppo intelligenti quanto piacevoli agli occhi. E in questa categoria sono incluse tutte le barbe del mondo. Ora che gli ormoni che ho nel sangue hanno fatto la loro comparsa su questo blog posso riposare in pace, consapevole del fatto che ho fatto la mia parte nella salvaguardia dei beni dell’umanità.

Annunci

5 commenti

Archiviato in Riflessioni, Vita

5 risposte a “La regola della barba.

  1. Sono in una botte di ferro! Porto la barba, non il barbone, da una vita. Praticamente a parte i primi anni, poi non l’ho più tagliata (nel senso che non mi sono mai rasato a fondo) La curo e la vezzeggio ma un codazzo di ragazze non ho mai avuto. Forse erano altri tempi.
    Post frivolo? Direi interessante.

  2. Bella la barba negli uomini.
    Mio marito è sempre un pò incolto, spesso con baffi.
    Ho qualche difficoltà con quella delle donne, ma questo è un altro argomento. Hi hi hi.
    Un caso clinico:-)

  3. io amavo la barba quando non era ancora una “moda” 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...